Cellulare rubato: cosa fare

di

Tornando a casa ti sei accorto di aver smarrito il cellulare? Hai il sospetto che qualcuno te l’abbia rubato? Allora non devi perdere altro tempo. Anche se è difficile affrontare situazioni come queste, devi entrare subito in azione e bloccare il tuo cellulare per evitare che i delinquenti possano effettuare delle chiamate con la SIM intestata a te.

Per bloccare il cellulare rubato devi cercare innanzitutto di agire da remoto sfruttando i sistemi antifurto offerti gratuitamente da aziende come Google e Apple, poi hai bisogno dell’IMEI del dispositivo, un codice identificativo composto da 15 cifre che viene trasmesso dal dispositivo ogni volta che si effettua una telefonata.

Per sapere dove trovarlo e scoprire in maniera dettagliata cosa fare quando si subisce il furto del proprio telefonino, segui pure le indicazioni che sto per darti. Spero possano tornarti utili a evitare tante noie che potrebbero aggiungersi al danno di aver perso lo smartphone.

Cancellare i dati da remoto

La prima operazione che ti consiglio di compiere è provare a bloccare il tuo smartphone da remoto e cancellare tutti i dati presenti in esso sfruttando i sistemi antifurto inclusi “di serie” da Apple e Google, rispettivamente, negli iPhone e nei terminali Android. Si tratta di sistemi che funzionano tramite Internet, quindi se il ladro è stato abbastanza scaltro da spegnere il cellulare o disattivare la connessione dati purtroppo non potrai fare niente.

Android

Bloccare cellulare Android

Se il telefono che ti è stato sottratto è equipaggiato con il sistema operativo Android, puoi provare a cancellare tutti i dati presenti in esso collegandoti al sito Internet Gestione Dispositivi Android e cliccando sul pulsante Cancella per due volte consecutive oppure a bloccare il device pigiando sul bottone Blocca. Puoi trovare istruzioni dettagliate sul funzionamento di questo servizio nel mio tutorial su come ritrovare un cellulare Android.

iPhone

Bloccare iPhone

Se vuoi bloccare o formattare il tuo iPhone, collegati al sito Internet di iCloud, effettua l’accesso usando il tuo ID Apple e clicca sull’icona Trova il mio iPhone. Quando compare la mappa con il dispositivo, fai click sull’indicatore verde relativo a quest’ultimo e poi sul pulsante i. Infine scegli se attivare la modalità smarrito o se inizializzare il dispositivo per cancellare tutte le informazioni contenute in esso. Per maggiori dettagli consulta la mia guida su come localizzare iPhone.

Bloccare IMEI e telefono

Passo 1 – richiesta di blocco della SIM all’operatore

IMEI iPhone

Come già accennato prima, in caso di furto del cellulare devi scoprire qual è il codice IMEI del dispositivo per poterlo comunicare al tuo operatore che provvederà a bloccare prima la SIM e poi il telefono stesso. Il codice IMEI si trova nella confezione di vendita del telefonino, di solito sotto la batteria, ma puoi recuperarlo anche chiamando il servizio di assistenza del tuo operatore telefonico (in questo caso dovrai fornire i tuo dati e tre o quattro numeri che chiami abitualmente dal telefonino).

Se il cellulare non ti è stato ancora rubato e stai leggendo questo articolo per prevenzione, sappi che puoi ottenere il codice IMEI del tuo cellulare anche digitando il codice *#06# sulla tastiera del telefonino e avviando una chiamata verso quest’ultimo. Qualora incontrassi delle difficoltà, leggi anche la mia guida su come risalire al codice IMEI in cui trovi spiegato anche come risalire all’IMEI dell’iPhone senza avere fisicamente il telefono tra le mani.

Passo 2 – denuncia alle autorità e richiesta di blocco del telefono

Blocco IMEI Wind

Una volta ottenuto l’IMEI del telefono, devi recarti in una stazione dei carabinieri e sporgere denuncia per il furto subito. In questo modo, difficilmente riuscirai a riottenere il tuo telefonino indietro ma almeno avrai una documentazione da abbinare alla richiesta di blocco del telefono che dovrai inviare al tuo gestore.

Proprio così! L’ultima cosa da fare in caso di cellulare rubato, quella più importante, è la richiesta di blocco del dispositivo al tuo operatore, in questo modo renderai impossibile l’utilizzo della tua scheda da parte dei ladri. Per bloccare il tuo cellulare hai due opzioni a disposizione: recarti in un punto vendita del tuo operatore o inviare un modulo via fax/posta.

Nel primo caso, ti basterà fornire il codice IMEI e la carta d’identità al commesso del negozio e il tuo cellulare rubato sarà inserito in una black list che ne bloccherà le chiamate (in seguito potrai poi richiedere una nuova scheda con il tuo vecchio numero). Nel secondo caso, dovrai scaricare uno dei moduli che sto per segnalarti e inviarli tramite fax (o via posta) al tuo operatore allegando una copia della denuncia fatta dai carabinieri e della tua carta d’identità.