Come annullare un ordine su eBay

di

Hai sbagliato a digitare la somma che volevi offrire per un oggetto su eBay (es. al posto di 9,5 euro hai digitato 99,5 euro) ed ora non sai come fare a ritirare un’offerta? Dopo aver inoltrato la proposta di acquisto per un bene su eBay, ti sei accorto che il venditore ha cambiato completamente la descrizione del prodotto ed ora non sei più interessato a comprarlo? Per fortuna una soluzione c’è.

Proprio per evitare situazioni come quelle che ti ho appena illustrato, eBay permette ai propri utenti di annullare offerte ed ordini effettuati sul sito tramite appositi moduli. Basta compilarli entro i tempi imposti dal regolamento di eBay e, se sussiste una giusta causa, l’offerta viene annullata. Per saperne di più, ecco come annullare un ordine su eBay in dettaglio.

Tutto quello che devi fare per scoprire come annullare un ordine su eBay è collegarti alla pagina per il ritiro delle offerte e compilare il modulo che ti viene proposto digitando il numero oggetto del bene per il quale intendi annullare il tuo ordine e selezionando il motivo del ritiro dall’apposito menu a tendina. Sono disponibili tre opzioni: importo errato (se hai digitato, per sbaglio, una somma più alta di quella che intendevi offrire), il venditore ha modificato la descrizione dell’oggetto (se, dopo l’offerta, il venditore ha cambiato in maniera significativa la descrizione del prodotto) oppure non è possibile contattare il venditore (quando non si riesce a contattare il venditore né via email né via telefono).

Nel caso della digitazione di un importo sbagliato per la propria offerta, occorre rettificare subito la cifra altrimenti eBay considererà l’operazione contro il regolamento del sito e rischierai penalizzazioni al tuo account. Se non sai qual è il numero oggetto del bene per il quale intendi annullare l’ordine, collegati alla pagina dell’inserzione e consulta il campo Numero oggetto che si trova in alto a destra all’inizio della descrizione del bene. Dovrebbe essere un numero composto da 12 cifre. Se vuoi ritirare una proposta di acquisto e non un’offerta, usa quest’altro modulo per inoltrare la tua richiesta di annullamento.

Le regole di eBay prevedono che sia possibile annullare un’offerta solo quando questa viene effettuata entro 12 ore dalla scadenza dell’asta. A meno di 12 ore alla scadenza dell’inserzione è altresì possibile annullare un’offerta ma solo se si ha il consenso del venditore e si compie l’operazione ad un’ora dalla “puntata”. In questo caso, viene annullata solo l’ultima offerta effettuata e non tutte quelle precedenti (come invece avviene con le inserzioni la cui scadenza è lontana oltre le 12 ore).

Annullare un ordine su eBay quando l’inserzione è scaduta e ci si è aggiudicati l’asta non è possibile, o meglio potrebbe essere possibile contattando il venditore in prima persona ed esponendo la propria situazione, ma a quel punto il regolamento di eBay non c’entra più. Si tratta di trovare un accordo privatamente fra le due parti.

Mi raccomando, ricorri a questa soluzione solo in casi veramente estremi. Una volta conclusa un’asta e aggiudicato un oggetto, il venditore ha tutto il diritto ad essere pagato e se l’acquirente ha sbagliato qualcosa o non è più interessato all’oggetto non è certo un problema suo (se anche tu hai venduto su eBay qualche volta, capisci di cosa parlo).

Per contattare un venditore, basta cliccare sull’apposita voce presente nel profilo di quest’ultimo e compilare il modulo che compare. Ricorda che il numero delle offerte ritirate nell’arco degli ultimi sei mesi viene mostrato nel profilo feedback di eBay, che può sospendere gli account che fanno un uso spropositato di questa funzione.