Come avere WhatsApp gratis

di

Nonostante il prezzo dell’applicazione sia oggettivamente risibile: 0,89 euro all’anno dopo dodici mesi di prova gratuita, molte persone mi scrivono e mi chiedono come avere WhatsApp gratis.

La questione non è facile da affrontare, nel senso che come facilmente intuibile non esistono modi legali per utilizzare l’applicazione a costo zero, ma ci sono dei casi particolari in cui si può ovviare al pagamento del canone annuale senza violare i termini della licenza di WhatsApp.

Ti va di saperne qualcosa in più? Allora continua a leggere e scopri se anche tu puoi approfittare di qualche piccolo sconto o addirittura usufruire del servizio in maniera completamente gratuita.

Esistono fondamentalmente due strade per avere WhatsApp gratis in maniera regolare: ricevere la licenza per l’applicazione in regalo da un amico oppure, solo per gli utenti di iPhone, riscattare l’acquisto della app quando questa veniva ancora venduta su App Store con il metodo del pagamento una tantum (quindi senza canone annuale).

Nel primo caso devi inviare il link per il pagamento del tuo abbonamento a un amico o un parente, il quale provvederà a saldare il conto per un anno di sottoscrizione al servizio usando la sua carta di credito o il suo conto PayPal.

Se non sai come si fa, non temere: è facilissimo. Devi solo avviare WhatsApp, pigiare sul pulsante Menu collocato in alto a destra (l’icona con i tre puntini) e selezionare le voci Impostazioni > Account > Info pagamento nelle schermate che si aprono.

Successivamente, devi premere il pulsante Invia URL per pagamento che si trova in basso, digitare l’indirizzo email della persona a cui vuoi lasciare il compito di pagare il tuo abbonamento e il gioco è fatto. Il destinatario del messaggio potrà aprire il link di WhatsApp direttamente sul suo PC e completare il pagamento online.

Puoi verificare l’avvenuto rinnovo dell’abbonamento a WhatsApp tornando nel menu Impostazioni > Account > Info pagamento dell’applicazione e dando un’occhiata alla data di scadenza del servizio, in alto a destra.

Come avere WhastApp gratis

Se hai utilizzato un iPhone nel periodo in cui WhatsApp era a pagamento (si pagava una somma una tantum per scaricare la app e poi non c’erano limiti di tempo per il suo utilizzo) hai diritto a una licenza a vita per il servizio.

Tutto quello che devi fare per riscattarla è scaricare WhatsApp su un cellulare avente lo stesso numero di telefono dell’iPhone su cui era stata installata la versione a pagamento della app: il servizio riconoscerà automaticamente la tua licenza e annullerà qualsiasi scadenza dell’abbonamento.

WhastApp gratis iPhone

Se non puoi avvalerti di nessuna delle soluzioni che ti ho appena illustrato, ricorda che puoi sempre provare delle applicazioni di messaggistica gratuite da usare al posto di WhatsApp.

Una delle più interessanti in assoluto è Telegram che è compatibile con Android, iPhone/iPad, Windows Phone e perfino con i computer Windows, Mac e Linux. Utilizzarla è un vero gioco da ragazzi.

Telegram

Dopo averla scaricata sul telefonino basta seguire la procedura di configurazione iniziale. Come primo passo si deve digitare il proprio numero di telefono e aspettare la verifica dell’identità da parte del servizio (se non avviene in automatico bisogna digitare il codice di conferma ricevuto via SMS), dopodiché occorre digitare il proprio nome, pigiare sulla spunta in alto a destra e ci si ritrova subito nella schermata per la composizione dei messaggi.

Per avviare una nuova chat, basta selezionare l’icona della matita collocata in basso a destra, scegliere il destinatario del messaggio (i contatti che usano Telegram vengono importati automaticamente dalla rubrica dello smartphone) e… scrivere. Più facile di così?