Come blindare Facebook

a cura di

Ormai è difficile fare a meno di Facebook ma, si sa, i nostri profili sono una miniera di informazioni sensibili che, se messe nelle mani sbagliate, possono rappresentare un grosso rischio per la nostra privacy.

So che anche tu sei preoccupato di ciò e proprio per questo oggi ho deciso di proporti una guida su come blindare Facebook. Si tratta di una serie di “dritte” e consigli utili su come impostare il diario di Facebook in modo che sia il più lontano possibile dagli occhi indiscreti. Mettile in pratica e stasera andrai a dormire sicuramente più sereno.

Se vuoi imparare come blindare Facebook per non essere troppo alla mercee di sguardi indiscreti, la prima mossa che devi compiere è accertarti di far vedere i tuoi post e le tue foto solo alle persone che vuoi. Clicca quindi sulla freccia che si trova nella barra blu in alto a destra, nella pagina principale del social network, e seleziona la voce Impostazioni sulla privacy dal menu che compare.

Nella pagina che si apre, accertati che ci sia il segno di spunta sotto la voce Amici (il che sta significare che i tuoi post e i contenuti che pubblichi sul diario non sono visibili da chiunque ma solo da amici e/o amici di amici) e, se vuoi rendere il tuo Facebook ancora più privato, metti il segno di spunta accanto alla voce Personalizzata. In questo modo avrai la possibilità di scegliere in maniera precisa a chi consentire o vietare la visualizzazione dei tuoi contenuti, impostando le voci che preferisci nei menu Rendi visibile a e Nascondi a.

Per cambiare il livello di privacy dei post pubblicati in passato, clicca prima sulla voce Gestisci la visibilità dei vecchi post e poi su Solo vecchi post. Così facendo, eventuali contenuti pubblici postati in passato sul diario non saranno più tali ma diventeranno visualizzabili solo dagli amici.

Un altro buon modo per blindare Facebook e proteggere la propria privacy è non farsi trovare dai motori di ricerca. Forse non tutti lo sanno ma se qualcuno cerca su Google il nome di una persona iscritta a Facebook, il profilo di quest’ultima viene visualizzato sempre tra i primi risultati della ricerca.

Per evitare ciò, puoi approfittare delle impostazioni avanzate sulla privacy del social network e farti escludere dalle ricerche pubbliche. Segui le indicazioni presenti nella mia guida su come nascondere la bacheca su Facebook e scoprirai come fare.

Adesso passiamo ai tag. Sei stanco che i le foto e i post in cui ti taggano gli altri utenti di Facebook compaiano senza permesso sul tuo diario? Se la risposta è sì, leggi il mio articolo su come non farsi taggare su Facebook e scoprirai come liberarti di questo problema.

E se poi le stesse persone che ti taggano ti vengono anche a disturbare in chat, scopri come difenderti da loro seguendo le “dritte” pubblicate nella mia guida su come essere invisibili su Facebook.

Una precauzione essenziale da prendere per blindare Facebook e mantenere i propri dati al sicuro è quella di non installare troppe applicazioni e non autorizzare troppi accessi al profilo. Se in questo senso se stato un po’ disattento, puoi comunque rimediare rimuovendo dal tuo Facebook le applicazioni che credi possano rappresentare un pericolo per la tua privacy.

Per sapere come bloccare applicazioni su Facebook, segui la guida che ti ho proposto qualche tempo fa sull’argomento. Se poi a darti fastidio e a rappresentare un problema per la tua privatezza non sono le app ma alcune persone che hai accettato un po’ troppo frettolosamente fra gli amici, scopri come liberarti di loro leggendo il mio articolo dedicato a come bannare su Facebook.

Insomma, come hai visto non c’è una ricetta magica per rendere il proprio profilo Facebook sicuro. Bisogna bensì adottare una serie di precauzioni e di atteggiamenti prudenti che possono aiutare a mantenere alto il livello di privacy sul social network più famoso del mondo.