Come bucare rete WiFi

di

Non è la prima volta che parlo di come bucare rete WiFi ma questo argomento rimane sempre fra i più richiesti. Anche perché ormai sono disponibili alcuni strumenti davvero alla portata di tutti che permettono di conoscere le chiavi di accesso delle reti wireless semplicemente digitando il loro nome. Davvero un bel rischio per la privacy!

Ecco perché voglio metterti in guardia da questo tipo di pericolo e spiegarti in dettaglio come funzionano queste soluzioni tanto amate dagli aspiranti hacker. Comprendere i meccanismi su cui sono basate ti aiuterà a combatterle, ma mi raccomando, non usare queste informazioni per bucare le connessioni altrui, è un reato. Io non mi assumo alcuna responsabilità a riguardo, sappilo.

Uno degli strumenti di cui possono servirsi i malintenzionati per bucare rete WiFi sono i servizi online che generano le chiavi WPA delle connessioni partendo dal loro SSID e/o dal loro indirizzo MAC. Te ne segnalo un paio per farti capire meglio di cosa sto parlando.

Alice Wpa Calculator OnLine, per esempio, permette di scoprire le chiavi delle connessioni Alice ADSL semplicemente  compilando il modulo che si trova in fondo alla pagina con il nome della connessione (SSID) e, se lo si conosce, l’indirizzo MAC del router (che si trova sul router stesso o si può rilevare con uno sniffer). Una volta inserite queste due informazioni e cliccato sul pulsante Calcola, il servizio genera una lista di possibili chiavi WPA in grado di bucare la connessione.

Fastweb Wpa Calculator OnLine è l’omologo del servizio appena menzionato, ma dedicato alle connessioni Fastweb e non Alice. Per fortuna, entrambi i servizi non riescono a scardinare le connessioni più recenti e quelle la cui chiave di protezione è stata cambiata rispetto a quella predefinita imposta dall’operatore.

Pensa, potresti scoprire come bucare rete WiFi anche semplicemente installando una app sul tuo telefonino. Per iPhone, ad esempio, è disponibile WPA Tester che usa lo stesso criterio dei due servizi online che ti ho appena segnalato per calcolare le chiavi WPA delle connessioni wireless. Questo significa che per fortuna è in grado di “bucare” solo le connessioni più datate sui router degli operatori telefonici in cui non sono state cambiate le impostazioni predefinite (ha circa il 60% di successo, dunque).

Per usarlo, devi acquistare la app su App Store (costa 1,59 euro) e selezionare dall’elenco collocato nella parte alta dello schermo l’operatore a cui appartiene la connessione. A questo punto, digita il nome (SSID) e/o l’indirizzo Mac della rete wireless da bucare e pigia sul pulsante TEST per visualizzare le possibili chiavi di accesso alla connessione.

Come vedi, tutto tremendamente facile. Ecco perché ti ripeto che questi strumenti vanno usati solo a scopo personale per testare la sicurezza della propria connessione WiFi e non per accedere senza permesso alle reti altrui. Ricorda che è un reato usare le connessioni wireless degli altri senza consenso. Piuttosto, corri a metterti in sicurezza e scopri come mettere password rete wireless grazie alla guida che ti ho proposto sull’argomento.