Come collegare Sky On Demand

di

Hai un abbonamento Sky completo di My Sky e decoder My Sky HD in comodato d’uso? Allora sappi che puoi accedere ad un servizio gratuito denominato Sky On Demand il quale dà accesso a un vasto catalogo di film, serie e programmi TV online da guardare in qualsiasi momento della giornata.

Funziona tutto tramite Internet, quindi per usufruirne è necessario collegare il decoder di Sky alla rete e configurare il proprio account. Se non sai bene come si fa, lascia che ti dia una mano a capirne qualcosina in più.

Segui le indicazioni su come collegare Sky On Demand che sto per darti e riuscirai finalmente a goderti i tuoi contenuti preferiti senza interruzioni o altri problemi di sorta. È molto più semplice di quello che immagini.

Prima di vedere in dettaglio come collegare Sky On Demand a Internet, assicurati di avere una connessione che rispetti i requisiti minimi necessari per la fruizione del servizio: ADSL o in Fibra Ottica con velocità di download non inferiore ai 2 Mbit/s.

Se non sai qual è la velocità della tua connessione Internet, controlla sull’ultima bolletta telefonica oppure segui la mia guida su come misurare la velocità ADSL e accertati che la velocità di download sia pari o superiore a quella indicata in precedenza.

Una volta compiuto questo passo fondamentale e appurata l’idoneità della tua connessione per accedere al servizio On Demand di Sky, scegli il modo con cui collegare il decoder My Sky HD alla rete. Puoi optare per una connessione diretta via cavo, collegando il decoder al router tramite cavo Ethernet, oppure per una connessione wireless tramite router Wi-Fi.

Se hai deciso di collegare Sky On Demand ad Internet tramite una connessione senza fili, devi procurarti degli adattatori wireless da collegare al decoder e, all’occorrenza, al router. Quelli consigliati ufficialmente da Sky sono lo Sky Link, da usare se il router Wi-Fi dista al massimo tre pareti dal decoder My Sky HD (stando sullo stesso piano), e gli adattatori wireless Netgear da applicare sia al decoder che al router, nel caso in cui quest’ultimo disti più di tre pareti dal decoder o addirittura non sia Wi-Fi. Costano entrambi poche decine di euro.

Un’altra soluzione molto comoda per collegare il decoder di Sky ai servizi on demand è quella di usare una coppia di dispositivi Powerline, che trasferiscono il segnale Internet tramite la rete elettrica di casa consentendo di avere una connettività veloce anche a parecchia distanza dal router. Ti ho spiegato bene come utilizzarli nella mia guida su come funziona il Powerline.

Powerline

Prima di accendere il My Sky HD, come accennato in precedenza, devi creare un account sul servizio Fai da te di Sky.it. Collegati dunque al sito Web di Sky Italia, clicca sul pulsante Registrati collocato in alto a destra e compila il modulo che ti viene proposto digitando nome utente, password, codice fiscale e numero della smart card.

A registrazione ultimata, conferma la tua identità cliccando sul link di verifica che ti viene recapitato via email ed esegui l’accesso al sito di Sky, dopodiché vai nella sezione Arricchisci Abbonamento, clicca su Altre Offerte e pigia sul pulsante Gestisci. Accetta, infine, le condizioni d’uso del servizio e scegli la smart card su cui desideri attivare Sky On Demand.

Ci siamo quasi! Una volta collegato il decoder My Sky HD ad Internet tramite cavo Ethernet o adattatore wireless e aver attivato il servizio sul sito Web di Sky, avvia un test della linea premendo il tasto Menu del telecomando, poi il tasto verde e scegliendo la voce Test decoder dal menu che compare su schermo.

Se tutto è andato per il verso giusto, nei risultati del test visualizzerai la voce Connessa in relazione alla dicitura Linea dati e potrai cominciare ad usufruire dei contenuti on demand di Sky. In caso di problemi, accertati che la tua connessione sia attiva e/o di aver stabilito correttamente il collegamento tra decoder e router/adattatore wireless.