Come configurare Outlook

a cura di

Microsoft Outlook è uno dei programmi più avanzati per la gestione della posta elettronica. Permette non solo di leggere ed inviare le e-mail ma anche di gestire gli appuntamenti in un calendario, organizzare la rubrica dei contatti e molto altro ancora.

Tutte queste funzioni e l’aspetto ultra-professionale del programma, fanno sembrare Outlook molto meno semplice ed immediato di quello che in realtà è, ed io oggi sono qui per dimostrartelo. In poche righe, ti spiegherò come configurare Outlook e scommetto che seguendo le mie indicazioni riuscirai anche tu a sfruttarne appieno le potenzialità. Accetti la sfida?

La guida è stata pensata per Outlook 2010. Se vuoi imparare come configurare Outlook, la prima cosa che devi fare è impostare un account di posta elettronica da usare nel programma. Si tratta di un’operazione molto semplice, quindi niente panico.

Se stai avviando Outlook per la prima volta, sarà il programma stesso a richiederti l’impostazione di un account e-mail mediante una semplicissima procedura guidata. In caso contrario, devi cliccare prima sul pulsante File (collocato in alto a sinistra) e poi su Aggiungi account per avviare la prima configurazione di Outlook.

Segui dunque la procedura guidata che ti viene proposti digitando prima il tuo nome, il tuo indirizzo di posta elettronica e la password usata per proteggere l’account, e clicca sul pulsante Avanti per lasciare al programma il compito di impostare i server per la posta in entrata e la posta in uscita.

Qualora Outlook non riuscisse a collegarsi ai server del tuo account di posta elettronica, prova ad eseguire una configurazione manuale mettendo il segno di spunta accanto alla voce Configura manualmente le impostazioni del server o tipi di server aggiuntivi e digitando gli indirizzi dei server e le porte da utilizzare negli appositi campi.

Se non conosci i dati relativi al tuo provider di posta elettronica, prova a consultare il suo sito ufficiale. Ad esempio, questa è la pagina con tutte le istruzioni di Gmail. In altri casi, come quello di Windows Live Hotmail, potrebbe essere invece necessario installare dei piccoli plug-in aggiuntivi per Outlook per configurare il programma.

Una volta provveduto a configurare Outlook per il tuo account di posta elettronica, puoi cominciare ad usare il programma per gestire le tue e-mail e metterti in contatto con amici, colleghi e clienti.

Se hai ancora qualche dubbio su come mandare una email e sulle opzioni disponibili nella finestra di composizione dei messaggi in Outlook (formattazione, allegati, ecc.), dai pure un’occhiata alla guida che ho preparato sull’argomento qualche tempo fa.

Stesso discorso vale per l’archiviazione dei messaggi. A lungo andare, le e-mail scaricate in Outlook finiscono con l’appesantire il database principale del programma e quindi devi provvedere a configurare l’archiviazione dei messaggi.

Se non sai come archiviare la posta elettronica, tutto quello che devi fare è dare uno sguardo alla guida sul tema che ti ho proposto qualche settimana fa. Vedrai, ti basteranno davvero pochissimi giorni per imparare ad usare bene Outlook e creare mail con esso.