Come creare un’app

di

Hai mai pensato di sviluppare un’applicazione per iPhone o Android? Ci vuole senz’altro dell’impegno ma, credimi, è molto più facile di quello che si dice in giro. Anzi, sai che facciamo?

Adesso ti propongo alcune soluzioni e alcune guide passo-passo che ti aiuteranno a comprendere come creare un’app senza eccessiva fatica e senza inutili perdite di tempo. Scommetto che ci impiegherai pochissimo per dar vita alla tua prima applicazione, in bocca al lupo!

Se vuoi imparare come creare un’app ma non intendi ancora cimentarti con linguaggi di programmazione particolarmente complicati, ti consiglio di dare un’occhiata a Corona SDK. Corona SDK è un software compatibile con Windows e Mac OS X che permette di sviluppare applicazioni per iOS e Android per poi pubblicarle sui rispettivi Store.

È basato su un linguaggio di programmazione denominato Luna che è generalmente più semplice da apprendere rispetto all’Object-C e il C+++ ed include tutto il necessario per creare, testare e pubblicare le app. Se ne vuoi sapere di più, consulta la documentazione ufficiale di Corona (in lingua inglese) in cui troverai l’occorrente per muovere i primi passi con questo programma.

Corona SDK è a pagamento ma è disponibile in una versione di prova gratuita della durata di 30 giorni (prelevabile dal sito ufficiale previa registrazione). Per creare app per iPhone, devi utilizzare necessariamente la versione per Mac OS X.

Ti senti pronto a creare un app per iPhone utilizzando gli strumenti ufficiali di Apple? Allora non devi far altro che aprire la mia guida su come sviluppare un’app e seguire tutte le indicazioni che trovi in essa. Vedrai, ci vuole un po’ di tempo per apprendere le basi ma dopo risulta tutto molto semplice.

Per creare e pubblicare un’applicazione per iOS (il sistema operativo di iPhone, iPad ed iPod Touch) devi scaricare l’applicazione gratuita Xcode dal Mac App Store, iscriverti all’iOS Developer Program presso questa pagina del sito Internet Apple (come sviluppatore individuale) e pagare un canone annuale di 79 euro. Il linguaggio di programmazione da utilizzare è l’Objective-C, che risulta abbastanza intuitivo per tutti coloro che hanno esperienze di programmazione in Java e C++.

Per creare un app destinata a dispositivi Android puoi invece affidarti allo strumento online MIT App Inventor, che è semplicissimo da usare e non necessita di conoscenze particolari in ambito di programmazione. Basta selezionare gli elementi da aggiungere all’applicazione (immagini, pulsanti, ecc.), trascinarli nell’ambiente di sviluppo e personalizzarli tramite le opzioni presenti su schermo.

Al termine dell’operazione, è possibile scaricare la propria app sul PC oppure direttamente sullo smartphone per testarla. Se vuoi saperne di più, consulta la mia guida su come sviluppare applicazioni Android in cui ci sono illustrate in dettaglio tutte le funzioni di questo interessante tool.