Come disattivare Avast

di

Avast è uno dei migliori antivirus disponibili per Windows, non solo perché è estremamente efficace nel rilevare le minacce informatiche ma anche perché provvede a monitorare in tempo reale tantissimi elementi: i file che vengono aperti, i dati che vengono scaricati da Internet, la posta elettronica e molto altro ancora.

In casi eccezionali, però, potrebbe essere necessario disattivare queste protezioni per dedicare le risorse del PC ad altre attività o far “passare” alcuni file riconosciuti come virus quando in realtà non lo sono. Con la guida di oggi, vedremo dunque come disattivare Avast in via temporanea o permanente (sconsigliata) agendo nelle impostazioni del programma. È facilissimo, quindi utilizza queste indicazioni con molta cautela solo quando sei sicurissimo di quello che stai per fare.

Se vuoi sapere come disattivare Avast temporaneamente, non devi far altro che cliccare con il tasto destro del mouse sull’icona dell’antivirus collocata nell’area di notifica (accanto all’orologio di Windows) e selezionare una delle voci disponibili nel menu controllo protezioni di avast!. Puoi scegliere di disattivare la protezione antivirus per 10 minuti, 1 ora, fino al riavvio del PC o permanentemente (scelta altamente sconsigliata).

Il mio consiglio è quello di selezionare una delle prime opzioni, quelle a tempo, in modo che Avast provveda a rimettersi in funzione da solo senza che tu debba compiere alcuna operazione. Inoltre, se devi aprire un programma o un file che viene riconosciuto come minaccia quando in realtà non lo è, non c’è bisogno di disattivare la protezione dell’antivirus. Basta aggiungere l’elemento che genera il falso positivo alle eccezioni di Avast e il programma lo ignorerà continuando a monitorare il resto del sistema.

Per aggiungere un file alle eccezioni di Avast, bisogna accedere alla schermata principale dell’antivirus (facendo doppio click sulla sua icona presente nell’area di notifica), recarsi nella scheda Impostazioni e selezionare la voce Esclusioni globali dalla barra laterale di sinistra. Clicca quindi sul pulsante Cerca per selezionare il file da escludere dalla scansione (o la cartella che lo ospita) e salva le impostazioni facendo click sul pulsante OK.

Puoi anche disattivare Avast in maniera parziale, interrompendo l’attività dei singoli moduli del programma. Avast, infatti, include vari componenti che monitorano la sicurezza dei file sul computer, i dati della navigazione Internet, le email, i software P2P, i servizi di messaggistica, ecc. e l’utente può modificare il comportamento individuale di ciascuno di essi.

Questo significa che se, per esempio, vuoi disattivare solo il controllo antivirus sui software P2P o sulle email mantenendo attive le altre protezioni, non devi far altro che recarti nella scheda Sicurezza di Avast, selezionare il modulo da disattivare dall’elenco Protezione virus (es. Protezione Mail per il modulo che si occupa della posta elettronica, Protezione P2P per il modulo che controlla le attività dei software P2P e così via) e cliccare sul pulsante Interrompi presente nella schermata che si apre. Anche in questo caso, è possibile scegliere se disattivare la protezione per 10 minuti, 1 ora, fino al riavvio del PC o permanentemente.

Infine, ti ricordo che cliccando con il tasto destro del mouse sull’icona di Avast collocata accanto all’orologio di Windows e selezionando la voce Modalità silenziosa/gioco dal menu che compare puoi attivare la modalità silenziosa di Avast, che non disattiva la protezione antivirus ma “zittisce” il programma impedendo ad esso di emettere suoni o visualizzare notifiche che possono infastidire il lavoro quotidiano al PC.