Come eliminare punti di ripristino in Windows 7

di

I punti di ripristino rappresentano una vera e propria ancora di salvezza per tutti gli utenti Windows. È grazie ad essi, infatti, che dopo dei disastri informatici possiamo ripristinare il nostro computer e riportarlo ad uno stato precedente senza dover formattare tutto. Peccato, però, che con l’andar del tempo i punti di ripristino finiscano con l’occupare tantissimo spazio sull’hard disk conservando anche file impostazioni magari sorpassati da altri punti di ripristino più recenti.

Se usi un computer piuttosto datato e trovi problemi nel reperire spazio per i tuoi dati e i tuoi programmi, potresti provare a recuperare un po’ di spazio su disco cancellando i punti di ripristino di Windows e provando a limitarne la grandezza. L’operazione è semplicissima da portare a termine anche se sconsigliata per l’importanza dei punti di ripristino, sta a te valutare in base alle tue esigenze. In ogni caso, ecco come eliminare punti di ripristino in Windows 7 passo dopo passo.

Se vuoi scoprire come eliminare punti di ripristino in Windows 7, non devi far altro che cliccare sul pulsante Start del tuo Windows, fare click destro sulla voce Computer e selezionare Proprietà dal menu che compare. Nella finestra che si apre, clicca sulla voce Protezione sistema collocata nella barra laterale di sinistra e attendi che vengano caricati i dati relativi alle impostazioni di protezione del sistema (ci vogliono pochi secondi).

A questo punto, non ti resta che cliccare sul pulsante Configura per accedere alle impostazioni dei punti di ripristino di Windows ed eliminarli tutti cliccando prima su Elimina e poi su Continua. Ricorda che in questo modo cancelli tutti i punti di ripristino salvati su Windows e finché non ne verrà creato uno nuovo (di solito vengono creati in automatico quando si installano dei nuovi programmi) non potrai ripristinare il tuo sistema riportandolo allo stato precedente.

Ultimata la procedura per eliminare punti di ripristino in Windows 7, devi impostare il sistema in modo che i nuovi punti di ripristino che si andranno a creare non occupino di nuovo tutto lo spazio su disco che occupavano quelli appena cancellati. Per limitare lo spazio occupato dai punti di ripristino sull’hard disk, non devi far altro che spostare la barra di regolazione Utilizzo massimo al punto desiderato e cliccare prima su Applica e poi su OK per salvare i cambiamenti.

Anche in questo caso, devo suggerirti di operare con molta prudenza. I punti di ripristino sono importantissimi ed è importante che questi abbiano quanto più spazio su disco possibile a disposizione, in modo da salvare tutti i file e le impostazioni di cui potresti aver bisogno in caso di ripristino del sistema. Pensaci non una ma dieci volte prima di mettere mano a queste impostazioni!