Come creare un istogramma con Excel

a cura di

Gli istogrammi sono uno dei metodi più semplici ed efficaci per rappresentare i risultati di una ricerca di mercato o, più in generale, di dati che ricorrono e sono dunque legati a delle frequenze. Vengono comunemente chiamati grafici a barre ed una delle maniere più semplici per ottenerli è crearli in Excel.

Come dici? Usi Excel ma sei alle prime armi e non hai mai sentito parlare di istogrammi? È normale, ma non preoccuparti. Con la guida di oggi, vedremo come fare un istogramma con Excel in un modo così facile che non dovrai leggere questo articolo per più di una volta per impararlo alla perfezione. Che dici, cominciamo subito?

Se vuoi imparare come fare un istogramma con Excel ed utilizzi Microsoft Office 2007/2010 (quello con le barre degli strumenti a schede), il primo passo che devi compiere è avviare Excel ed aprire in esso il foglio di calcolo contenente i dati da cui vuoi trarre il tuo grafico. A questo punto, devi tenere premuto il tasto sinistro del mouse e selezionare tutte le celle contenenti i dati che vuoi visualizzare nel grafico (es. le risposte date ad un sondaggio e la frequenza con cui sono state date). Clicca quindi sul pulsante Istogramma contenuto nella scheda Inserisci di Excel e seleziona il tipo di grafico che vuoi utilizzare attraverso il riquadro che compare.

A questo punto, quasi come per magia, nel foglio di calcolo comparirà il tuo grafico con i dati selezionati nelle celle. Puoi spostare il grafico e ridimensionarlo liberamente usando il mouse, mentre per personalizzarlo nell’aspetto (es. cambiare i colori delle barre) devi cliccarci sopra e utilizzare gli strumenti della scheda Strumenti grafico che compare nella barra degli strumenti di Excel.

Se non vuoi creare un istogramma semplice ma vuoi effettuare l’analisi di dati e frequenze contenute in un foglio di calcolo usando questo tipo di grafico, devi cliccare sul pulsante Office/File collocato in alto a sinistra e selezionare la voce Opzioni dal menu che compare. Nella finestra che si apre, seleziona la voce Componenti aggiuntivi dalla barra laterale di sinistra, clicca sul pulsante Vai (in basso), metti il segno di spunta accanto alla voce Strumenti di analisi – VBA e clicca sul pulsante OK per attivare l’analisi dei dati sotto forma di istogrammi.

A questo punto, recati nella scheda Dati della barra degli strumenti di Excel, clicca sul pulsante Analisi dati (in fondo a destra) e seleziona, facendo doppio click su di essa, la voce Istogramma dall’elenco che compare. Nella finestra che si apre, seleziona i dati dell’intervallo di input e dell’intervallo di classe cliccando sul pulsante con la freccetta rossa collocato al fianco di queste voci, metti il segno di spunta accanto alla voce Grafico in output e clicca su OK per ottenere il tuo istogramma.

Se vuoi fare un istogramma con Excel ed utilizzi Office 2003 o precedenti, devi selezionare con il mouse tutte le celle contenenti i dati da inserire nel grafico e cliccare sul pulsante creazione guidata grafico presente nella barra degli strumenti del programma (è quello con l’icona colorata del grafico a barre). Nella finestra che si apre, seleziona la voce Istogramma dalla barra laterale di sinistra, clicca sul tipo di grafico che vuoi creare e clicca prima su Avanti per tre volte consecutive e poi su Fine per completare l’operazione.

Per attivare lo strumento di analisi dei dati sotto forma di istogrammi in Excel 2003, seleziona la voce Componenti aggiuntivi dal menu Strumenti del programma, metti il segno di spunta accanto alla voce Strumenti di analisi – VBA e clicca sul pulsante OK. Per avviare l’analisi dei dati, invece, devi selezionare la voce Analisi dati dal menu Strumenti di Excel.