Come formattare il PC

di

Come recita il vecchio detto: a mali estremi, estremi rimedi. E così anche tu, dopo aver titubato per intere settimane, hai deciso di mettere la parola fine a tutte le grane del tuo PC – ormai diventato lento e instabile come non mai – facendo una bella formattazione.

Come sicuramente ben saprai, formattando un computer si cancellano tutti i dati presenti nel suo hard disk e si installano da zero sistema operativo, programmi e software di supporto per dispositivi come stampanti, scanner, webcam ecc.

Con l’articolo di oggi voglio cercare di chiarirti un po’ le idee spiegandoti come formattare il computer in maniera semplice e – cosa ancora più importante – senza combinare guai. Pronto a cominciare?

Operazioni preliminari

Formattare PC

Backup dei dati

Prima di compiere un’operazione drastica come la formattazione del computer occorre mettere al sicuro i propri dati. A tal proposito, ti consiglio di affidarti al software di backup incluso in tutte le versioni più recenti di Windows, il quale permette di copiare su hard disk esterni e chiavette USB le proprie cartelle personali (documenti, foto, video ecc.) e tutti gli altri file di cui si può aver bisogno dopo il “formattone”.

Per eseguire un backup in Windows 7 o successivi, recati in Start e cerca l’utility di Backup e Ripristino. Avvia dunque quest’ultima e clicca sulla voce per creare un nuovo backup, dopodiché seleziona l’unità in cui archiviare il dati e scegli se affidare a Windows il compito di selezionare automaticamente le cartelle da salvare (in questo caso verrà creato un backup solo delle cartelle personali, del desktop e delle raccolte) oppure se scegliere manualmente le directory da salvare.

Qualora utilizzassi una versione di Windows più datata o comunque preferissi affidarti a soluzioni esterne per il backup dei dati, puoi dare un’occhiata alla selezione di programmi per backup presente sul blog.

Download dei driver

Windows non è sempre in grado di riconoscere correttamente tutti i componenti hardware del computer. Anzi, spesso se non si installano dei driver ad hoc non è possibile sfruttare appieno le potenzialità di scheda video, scheda audio o altri componenti del PC.

Ecco perché, prima di procedere con la formattazione, ti consiglio vivamente di collegarti al sito Internet dell’azienda produttrice del tuo computer e di scaricare tutti i driver che potrebbero servirti: non è un’operazione difficile, dovrebbe bastarti digitare il modello esatto del tuo PC per ottenere la lista di tutti i driver disponibili. Per un esempio pratico della procedura da compiere puoi dare un’occhiata al mio post su come aggiornare i driver della scheda video.

Ottenere disco o chiavetta d’installazione di Windows

Se il tuo computer è equipaggiato con un’unità ottica, ossia un lettore CD/DVD funzionante e hai il dischetto d’installazione di Windows a portata di mano sei praticamente pronto a passare all’azione e a formattare il computer. In caso contrario, invece, devi procurarti (o creare) un supporto che contenga i file necessari all’installazione di Windows.

Esistono alcuni siti Web che consentono di scaricare legalmente le immagini ISO del sistema operativo Microsoft (da attivare in un secondo momento con il tuo codice di licenza). Puoi approfittarne per ottenere un’immagine funzionante della stessa versione di Windows installata sul tuo PC e creare un dischetto d’installazione. Se non sai come masterizzare file ISO puoi fare affidamento alla mia guida sull’argomento.

Se il tuo PC è sprovvisto di unità ottica, al posto del DVD devi creare una chiavetta USB con i file d’installazione di Windows. Per riuscirci, puoi usare i software gratuiti Windows 7 USB/DVD Download tool (per Windows 7 e successivi) e Rufus (per tutte le versioni di Windows da XP a Windows 8.1) che ti ho illustrato rispettivamente nei miei tutorial su come installare Windows 7 da USB e come formattare il PC senza CD.

Formattare il computer

Formattare computer

Portate a termine queste fondamentali operazioni preliminari, inserisci il DVD d’installazione o la chiavetta di Windows nel computer e riavvia il sistema. Al nuovo avvio del PC, appena compare la dicitura premere un tasto per avviare da CD-ROM, premi un tasto qualsiasi della tastiera per avviare la procedura d’installazione di Windows.

Se all’avvio del computer non compare alcuna scritta e non parte automaticamente il setup di Windows (se usi una chiavetta USB dovrebbe partire in automatico), hai bisogno di cambiare l’ordine di avvio (boot) dei vari dispositivi del computer dal BIOS.

Per compiere quest’operazione, riavvia nuovamente la macchina e appena vedi comparire schermata di accensione del computer premi il tasto per accedere al setup (di solito è F2F10 o Canc). Recati quindi nella sezione Advanced del BIOS, seleziona l’opzione Boot Order, metti il drive del CD-ROM o l’unità USB in prima posizione ed esci dal setup salvando i cambiamenti.

Sui computer più recenti equipaggiati con UEFI (un BIOS più avanzato) per accedere al menu per regolare l’ordine di boot è necessario recarsi in Start, cercare il termine impostazioni e selezionare Impostazioni PC dai risultati della ricerca. Dopodiché si deve selezionare la voce Aggiorna e ripristina dalla barra laterale di sinistra e pigiare sul bottone Riavvia ora che si trova sotto la voce Avvio avanzato.

In conclusione, bisogna aspettare che compaia la schermata con le opzioni di avvio di Windows e selezionare prima la voce Risoluzione dei problemi e poi quelle Opzioni avanzate, Impostazioni firmware UEFI e Riavvia. Per maggiori informazioni, consulta il mio articolo in cui ho spiegato come entrare nel BIOS.

A questo punto, sei libero di installare Windows 8, Windows 7, Windows XP o qualsiasi altro sistema operativo seguendo la procedura guidata che ti viene proposta. Per formattare il computer, ricordati di selezionare la partizione del disco in cui vuoi installare il nuovo sistema operativo (es. Disc 0 Partizione 1) e fare click prima su Opzioni unità (in basso a destra) e poi su Formatta e OK per completare l’operazione.

A installazione del sistema operativo completata (ci possono volere dai 20 ai 40 minuti), procedi al ripristino di tutti i dati che avevi salvato in precedenza, installa tutti i driver e… goditi il tuo computer formattato più veloce e stabile che mai!

Come formattare un Mac

Formattare Mac

Se hai un Mac non devi preoccuparti di creare chiavette USB con i file d’installazione del sistema operativo. Puoi formattare il tuo computer semplicemente avviandolo in modalità di ripristino (premendo cmd+r) durante il boot, formattando l’hard disk con Utility disco e selezionando l’opzione per scaricare e installare la versione più recente di OS X direttamente da Internet. Trovi tutti i dettagli nella mia guida su come formattare un Mac. Anche in questo caso, non dimenticarti di fare un backup di tutti i dati importanti prima di cominciare. Mi raccomando!