Come intercettare un cellulare

di

L’incredibile evoluzione tecnologica a cui abbiamo assistito negli ultimi anni ci ha regalato dei telefonini ricchi di funzioni in grado di fare praticamente tutto. Allo stesso tempo, però, l’implementazione di tecnologie come il Wi-Fi e il GPS all’interno degli smartphone ha reso incredibilmente più facile il tracciamento e l’intercettazione di questi dispositivi.

Tutti ormai possiamo imparare come intercettare un cellulare, ed oggi te lo dimostrerò segnalandoti alcune soluzioni adatte a tutte le tasche e a tutti i telefonini che permettono proprio di sorvegliare, spiare e controllare a distanza i cellulari. Si tratta di strumenti utili non solo quando si vuole giocare a fare l’agente segreto con lo smartphone di un parente ma anche quando si vuole proteggere il proprio telefono dai furti.

Se cerchi una soluzione relativa a come intercettare un cellulare ed utilizzi uno smartphone con sistema operativo Android, lascia che ti consigli Cerberus. Si tratta di un’applicazione gratuita per i primi sette giorni e poi acquistabile al prezzo di una colazione al bar (2,99 €) che permette di tenere perennemente sotto controllo un telefonino e di comandarlo a distanza conoscendo la sua posizione geografica.

Se vuoi saperne di più, collegati subito a questa pagina dell’Android Market e scarica la “app” sul tuo telefonino. A download ed installazione completati, avvia Cerberus e crea un account gratuito per il servizio compilando il modulo che ti viene proposto (devi digitare semplicemente il tuo indirizzo e-mail e i dati di accesso che vuoi usare per controllare il telefonino a distanza) e pigiando sul pulsante Crea account.

Ad operazione completata, concedi all’applicazione i permessi da amministratore pigiando prima su Abilita amministratore dispositivo e poi su Attiva (altrimenti non potrai bloccare il dispositivo o cancellare la sua memoria a distanza in caso di furto del terminale) e, se vuoi, autorizzane anche il controllo della SIM pigiando sul pulsante del SIM Checker.

A questo punto, dovresti essere già in grado di intercettare un cellulare Android tramite Wi-Fi e GPS direttamente dal PC di casa. Per provarci e constatare che tutto funzioni a dovere, collegati al sito Internet di Cerberus ed effettua l’accesso a quest’ultimo usando i dati che hai scelto durante la registrazione della “app”.

Se tutto è filato per il verso giusto, a pochi secondi dall’accesso, dovresti visualizzare una mappa di Google Maps con la posizione geografica del tuo telefono e un menu a tendina, in alto a sinistra, con tutti i comandi che si possono inviare a distanza al telefono. Fra questi ci sono il blocco/sblocco del telefono, la cancellazione dei dati, la registrazione di audio, l’effettuazione di fotografie, l’invio della lista di SMS e chiamate via e-mail e molto altro ancora.

È possibile comandare un telefono su cui è installato Cerberus a distanza anche tramite SMS. Basta usare i comandi che sono elencati nel messaggio di posta elettronica che si riceve immediatamente dopo la creazione di un account sul servizio.

Vuoi intercettare un cellulare che non usa il sistema operativo Android? Cerchi una soluzione più professionale da vero agente segreto? Allora se hai qualche soldo da spendere ti consiglio di dare un’occhiata a Mobile Spy che permette di catturare SMS, chiamate, localizzare geograficamente e intercettare telefonini praticamente di ogni genere (abbonamento trimestrale a partire da circa 50 dollari) e a Stealth Genie che compie lo stesso tipo di operazioni su dispositivi BlackBerry e Android (con prezzi a partire da 60 dollari per un abbonamento di tre mesi).