Come pagare WhatsApp

di

Continuo a ricevere richieste relative a WhatsApp e al suo effettivo costo. È davvero gratuito al 100% o c’è da sottoscrivere un abbonamento pay? Esistono differenze fra la versione per iPhone e quella per Android? Insomma, c’è davvero molta confusione intorno alle modalità di funzionamento di questo popolarissimo servizio di messaggistica.

Che ne dici se cerchiamo di dipanare tutti questi dubbi vedendo insieme come pagare WhatsApp, in quali occasioni è necessario farlo e quali sono le differenze fra le varie versioni della app? Ci vorrà molto meno tempo di quello che immagini.

Com’è possibile leggere anche sul sito ufficiale di WhatsApp, l’invio dei messaggi è gratuito sempre e comunque. Quello che cambia e che prevede dei costi è l’abbonamento al servizio. Se si è utenti iPhone, questo abbonamento è rappresentato dal prezzo di 0,89 euro che si paga per scaricare l’applicazione e dura per sempre.

Se si è utenti Android, Windows Phone, BlackBerry e Nokia, invece, si può scaricare l’applicazione gratis ma entro 12 mesi dal download occorre rinnovare il proprio abbonamento al costo di 0,99 dollari. L’abbonamento, in questo caso, è di durata annuale e quindi va rinnovato prima della scadenza.

È possibile anche cumulare gli abbonamenti, questo significa che se paghi per un anno di servizio, questo si aggiungerà al tuo abbonamento attuale estendendolo e non si sovrascriverà a quest’ultimo.

Utilizzi un terminale Android e vuoi pagare WhatsApp per rinnovare il tuo abbonamento annuale? Nulla di più facile. Avvia l’applicazione, premi il tasto Menu del telefono e seleziona la voce Impostazioni dal menu che si apre.

Nella schermata che compare, pigia su Informazioni account, dopodiché seleziona la voce Informazioni sul pagamento e pigia sul pulsante Acquista online. Potrai scegliere se pagare il tuo abbonamento annuale a WhatsApp con la carta di credito associata all’account di Google o con un conto PayPal.

Per maggiori informazioni su questi due metodi di pagamento, consulta i miei articoli su come acquistare su Android Market (adesso si chiama Google Play ma il procedimento da seguire è lo stesso) e come effettuare un pagamento con PayPal.