Come recuperare file cancellati

di

Sarà che il troppo caldo ti ha dato alla testa, sarà che il tuo cervello è partito per le vacanze prima del resto del corpo, ma ne hai combinato una delle tue. Hai cancellato dal tuo computer dei file che non avresti dovuto cancellare.

E ora come la mettiamo? La mettiamo che corri ad installare immediatamente Recuva. Recuva è un programma gratuito che consente di recuperare i file cancellati dal PC e dai dispositivi esterni attraverso delle semplicissime procedure guidate. Per intenderci, anche mia nonna, riuscirebbe ad utilizzarlo!

Se vuoi scoprire come recuperare file cancellati con Recuva, il primo passo che devi compiere è collegarti al sito Internet del programma e scaricarlo sul tuo PC cliccando prima sul pulsante verde Download e poi sulla voce Piriform.com.

A download completato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (es. rcsetup146.exe) e, nella finestra che si apre, fai click prima prima su e poi su Avanti, Installa e Fine per completare il processo d’installazione ed avviare Recuva.

Nella finestra che si apre, seleziona la tipologia di file che intendi recuperare (Immagini, Musica, Documenti, Video, Compresso, Email o Tutti i file) e clicca sul pulsante Avanti.

Metti quindi il segno di spunta accanto alla posizione in cui intendi ricercare i file cancellati (Non sono sicuro per tutte le posizioni, su card multimediale o iPod, nei Documenti, nel Cestino o in una posizione specifica da indicare attraverso l’apposito campo di testo), clicca ancora su Avanti e poi premi Avvia per far partire la ricerca dei file cancellati.

Attendi che la procedura di ricerca venga ultimata e, nell’elenco che compare, metti il segno di spunta accanto al nome del file che intendi recuperare. Clicca dunque sul pulsante Recupera…, seleziona la cartella in cui vuoi salvare il file e clicca su OK per due volte consecutive per confermare l’operazione.

Ricorda sempre di consultare le icone che trovi al fianco dei nomi dei file prima di procedere con l’operazione di ripristino. Infatti, solo i file con l’icona verde possono essere recuperati al 100%, mentre quelli con l’icona arancione potrebbero essere danneggiati. Quelli con l’icona rossa sono, invece, quasi del tutto irrecuperabili.