Come riavviare in modalità provvisoria

di

Quando un computer equipaggiato con il sistema operativo Windows comincia a fare le bizze, non si avvia più correttamente o diventa altamente instabile, è possibile cercare di risolvere il problema avvalendosi della modalità provvisoria.

La modalità provvisoria è una modalità di avvio particolare in cui il sistema operativo carica solo i suoi componenti essenziali, evitando così di eseguire programmi o driver di terze parti che potrebbero essere alla base dei suoi malfunzionamenti.

Utilizzandola, è possibile ripristinare l’accesso a Windows e rimuovere i software (solitamente malware o driver incompatibili) alla base dei problemi del PC senza formattare quest’ultimo. A proposito, tu lo sai come riavviare in modalità provvisoria il tuo computer? No? Allora rimediamo subito. Eccoti tutte le istruzioni necessarie ad eseguire Windows in modalità provvisoria raccolte in pochi e semplici passaggi.

Windows 7, XP e Vista

Se vuoi imparare come riavviare in modalità provvisoria il tuo PC e utilizzi Windows 7, XP o Vista, tutto quello che devi fare è riavviare il computer e premere continuamente il tasto F8 della tastiera prima che compaia il logo di avvio di Windows sullo schermo.

Verrà visualizzato un menu con tutte le opzioni di avvio disponibili per Windows: Modalità provvisoria, Modalità provvisoria con rete che aggiunge il supporto Internet alla modalità provvisoria e Modalità provvisoria con prompt dei comandi che permette di usare la linea di comando. Scegli quella più adatta alle tue esigenze usando le frecce direzionali della tastiera e premi il tasto Invio per eseguire Windows nella modalità selezionata.

Un metodo alternativo per riavviare in modalità provvisoria il PC consiste nel richiamare l’utility Esegui di Windows, premendo la combinazione di tasti Win+R sulla tastiera del PC,  ed accedere al programma di Configurazione di sistema dando il comando msconfig.

Nella finestra che si apre, occorre dunque selezionare la scheda Opzioni di avvio, selezionare la versione di Windows da avviare in modalità provvisoria (es. Windows 7) e mettere il segno di spunta accanto alla voce Modalità provvisoria che si trova in basso a sinistra. Infine, bisogna cliccare su OK per salvare le impostazioni e riavviare il PC per eseguire Windows in modalità provvisoria.

Per annullare l’esecuzione automatica di Windows in modalità provvisoria, bisogna accedere nuovamente all’utility di Configurazione di sistema e togliere il segno di spunta dalla voce Modalità provvisoria.

Windows 8.x

Modalità provvisoria Windows 8.1

Utilizzi Windows 8 o successivi? Allora devi seguire un percorso diverso per avviare il tuo PC in modalità provvisoria. Devi andare in Start, cercare il termine impostazioni e selezionare la voce Impostazioni PC fra i risultati della ricerca. Nella schermata che si apre, seleziona la voce Aggiorna e ripristina dalla barra di sinistra e fai click sul pulsante Riavvia ora collocato sotto la dicitura Avvio avanzato.

Al nuovo avvio del computer verrà visualizzato un menu con le opzioni di ripristino e avvio di Windows 8: per richiamare la modalità provvisoria devi cliccare prima su Risoluzione dei problemi e poi su Opzioni avanzate, Impostazioni di avvio e Riavvia.

Potrai dunque scegliere quale tipo di modalità provvisoria eseguire premendo i tasti 4 (modalità provvisoria standard), 5 (modalità provvisoria con rete) o 6 (modalità provvisoria con prompt dei comandi). Per avviare Windows 8 normalmente, premi semplicemente Invio.

Mac

Modalità provvisoria Mac

Anche i Mac, o per meglio dire anche OS X dispone di una modalità provvisoria che carica solo i componenti essenziali del sistema. Per attivarla, non devi far altro che spegnere il computer, riaccenderlo e tenere premuto il tasto Shift della tastiera dal momento in cui viene riprodotto il suono d’avvio fino a quando non vedi comparire sullo schermo una barra di avanzamento.

In alternativa, avviando il Mac e tenendo premuta la combinazione di tasti cmd+r è possibile accedere alla modalità di ripristino di OS X che consente di eseguire operazioni di manutenzione, come la riparazione dei permessi, di reinstallare il sistema operativo e di formattare il computer. Trovi maggiori dettagli nella mia guida su come formattare un Mac.