Come scaricare WhatsApp

di

I tuoi amici non fanno altro che parlarti di WhatsApp? Beh, fanno bene. WhatsApp è una famosissima app per smartphone che consente di spedire e ricevere messaggi gratuitamente via Internet (eccezion fatta per un piccolo contributo di 0,89 euro da versare annualmente dopo i primi 12 mesi di utilizzo).

Funziona proprio come gli SMS e supporta anche l’invio di foto, video o altri contenuti multimediali. Non richiede configurazioni complicate ed è compatibile con tutte le principali piattaforme mobile: iPhone, Android, Windows Phone, Symbian e BlackBerry.

Allora, si può sapere ci fai ancora lì impalato? Corri a scoprire come scaricare WhatsApp e comincia a messaggiare con amici e parenti. Non trovare scuse, anche se sei una schiappa con gli smartphone riuscirai sicuramente a installarlo in men che non si dica.

Come scaricare WhatsApp su Android

Come installare WhatsApp Android

Se hai uno smartphone Android puoi installare WhatsApp semplicemente avviando il Play Store (l’icona del sacchetto con il simbolo “play” che si trova nella schermata con tutte le app installate sul telefono), pigiando sull’icona della lente d’ingrandimento che si trova in alto a destra e cercando WhatsApp Messenger nel campo di ricerca che compare automaticamente.

Successivamente, devi selezionare l’icona di WhatsApp che viene visualizzata fra i risultati della ricerca e pigiare sui pulsanti Installa e Accetto per avviare il download e l’installazione della app.

Qualora il tuo smartphone non disponesse del Google Play Store (può succedere con i terminali più economici), puoi scaricare WhatsApp “manualmente” collegandoti al sito Web dell’applicazione. Prima di metterti all’opera, però, abilita la possibilità di installare app da origini sconosciute (ossia da fonti diverse dal Play Store) sul tuo telefonino.

Recati dunque nelle impostazioni di Android pigiando sull’icona Imposta che si trova nella schermata con tutte le app installate sul tuo telefono, seleziona la voce Sicurezza dal menu che compare e metti il segno di spunta accanto alla voce Origini sconosciute.

Compiuta quest’operazione, apri Chrome o qualsiasi altro browser e collegati all’indirizzo whatsapp.com/android. Dopodiché pigia sui pulsanti Download Now e OK e attendi che il pacchetto d’installazione di WhatsApp venga scaricato sul tuo smartphone.

A download ultimato, trascina verso il basso la barra nera che si trova in cima allo schermo del tuo telefono per espandere il menu delle notifiche di Android e pigia prima sulla voce WhatsApp.apk e poi su Installa e Apri per installare WhatsApp “manualmente”.

Se hai un tablet Android, mi spiace, ma WhatsApp è disponibile solo per smartphone. Non puoi installarlo sul tuo device… a meno di ricorrere a “trucchetti” di cui magari parleremo in altre occasioni.

Come scaricare WhatsApp su iPhone

Come installare WhatsApp su iPhone

Hai un iPhone? Allora per installare WhatsApp non devi far altro che aprire l’App Store (l’icona azzurra con la lettera “A”), pigiare sul pulsante Cerca collocato in basso a destra e cercare WhatsApp Messenger nel campo di ricerca che compare automaticamente.

Successivamente, devi selezionare l’icona di WhatsApp che viene visualizzata fra i risultati della ricerca e pigiare sui pulsanti Ottieni e Installa per avviare il download e l’installazione della app. Per completare l’operazione potrebbe esserti chiesto di digitare la password del tuo ID Apple o di verificare la tua identità posando il dito sul tasto Home (se usi un modello di iPhone dotato di sensore Touch ID).

Anche in ambito iOS l’utilizzo di WhatsApp è ristretto agli smartphone. In teoria è possibile installare WhatsApp anche su iPad ma occorre seguire una procedura un po’ lunga e alla fine si ottiene un’applicazione “a mezzo servizio”. Se vuoi saperne di più leggi la mia guida sull’argomento.

Come scaricare WhatsApp su altri smartphone e PC

Come installare WhatsApp PC

Per scaricare WhatsApp su piattaforme differenti da Android ed iOS basta far riferimento agli store ufficiali (es. BlackBerry World su BlackBerry) oppure basta aprire il browser e visitare il sito whatsapp.com/dl.

Per quanto riguarda il PC, un vero e proprio client di WhatsApp non esiste ancora ma se utilizzi Chrome come browser puoi “trasmettere” la schermata principale del servizio dallo smartphone al computer: basta richiamare la funzione WhatsApp Web dal menu della app e inquadrare il QR code che viene visualizzato sul computer collegandosi all’indirizzo web.whatsapp.com. Per maggiori informazioni consulta il mio tutorial su WhatsApp per PC.

In conclusione mi sembra doveroso un accenno al prezzo del servizio. Come accennato in apertura del post, WhatsApp è gratis per il primo anno di utilizzo ma poi richiede la sottoscrizione di un abbonamento che costa 0,89 euro per un anno, 2,40 euro per 3 anni (–10% sul prezzo annuale) oppure 3,34 euro per 5 anni (–25% sul prezzo annuale). Il versamento può essere effettuato tramite carta di credito (anche ricaricabile), PayPal o credito telefonico (solo con alcuni operatori). Trovi spiegato tutto nella mia guida su come pagare WhatsApp.

Altri articoli che potrebbero interessarti per muovere i primi passi in questo famosissimo servizio di messaggistica sono: come aggiornare WhatsApp, come personalizzare WhatsApp e come bloccare su WhatsApp.