Come usare iCloud

di

Hai mai sentito parlare di iCloud? Si tratta di un servizio offerto da Apple che permette agli utenti di iPhone, iPad, iPod Touch, Mac e perfino Windows di creare delle copie di sicurezza dei propri dati su un hard disk online (denominato iCloud Drive) e sincronizzarli fra tutti i dispositivi.

Grazie ad esso, puoi avere tutti i tuoi dati, i contatti, i calendari e le ultime foto scattate con iPhone e iPad sempre a portata di mano gratuitamente… o quasi. La versione base di iCloud offre solo 5GB di spazio online ma c’è la possibilità di alzare questo limite sottoscrivendo abbonamento pay piuttosto economici.

I piani disponibili sono i seguenti: 20GB di spazio online a 0,99 euro/mese; 200GB a 3,99 euro/mese; 500GB a 9,99 euro/mese e 1TB a 19,99 euro/mese. Per maggiori dettagli sul funzionamento del servizio e per sapere come usare iCloud su smartphone, tablet e computer, continua a leggere.

Per usare iCloud hai bisogno di due requisiti fondamentali: un ID Apple e la selezione di iCloud come sistema predefinito per effettuare il backup dei dati presenti su iPhone, iPad o iPod Touch. Per creare un ID Apple, ti basta seguire la guida che ho preparato su questo argomento. Si tratta, in poche parole, di collegarsi al sito Internet di Apple, compilare un breve modulo di iscrizione e confermare la propria identità cliccando sul link ricevuto via email.

In alternativa, puoi registrarti ai servizi online Apple attraverso il programma gratuito iTunes (su Mac è preinstallato), cliccando prima sull’icona dell’omino collocata in alto a destra e poi su Crea nuovo account nell’iTunes Store. Trovi illustrata tutta la procedura da seguire, passo dopo passo, nel mio articolo su come registrarsi su iTunes.

ID Apple

Per selezionare iCloud come sistema predefinito per effettuare il backup dei dati presenti su iPhone, iPad o iPod Touch, basta invece selezionare l’apposita opzione durante la procedura di attivazione di questi dispositivi. Se non sai come fare, consulta pure la mia guida su come attivare iPhone.

Nel caso in cui tu abbia già attivato iPhone, iPad o iPod Touch senza attivare iCloud, puoi rimediare in qualsiasi momento recandoti nelle Impostazioni del dispositivo, accedendo al menu iCloud e attivando tutte le opzioni presenti nella schermata che si apre: posta, contatti, calendari, foto, documenti, ecc.. È facilissimo.

Se vuoi espandere il tuo piano di archiviazione e sottoscrivere uno dei piani a pagamento di iCloud, seleziona la voce Archivio, pigia sul pulsante Modifica piano di archiviazione e seleziona una delle offerte disponibili nella schermata che si apre.

iCloud Drive

Una volta attivato iCloud sul tuo iPhone/iPad, tutti i dati di sistema e i file delle applicazioni verranno salvati online e sincronizzati tra tutti i dispositivi, ma ci sono anche dei servizi aggiuntivi sui quali puoi contare e che ti consiglio vivamente di prendere in considerazione.

  • Libreria foto di iCloud – un servizio che si aggiunge allo Streaming Foto, che è attivo di default su tutti gli iPhone e gli iPad, e grazie al quale si possono archiviare permanentemente tutte le foto e i video realizzati con il proprio device su iCloud (per poi accedervi anche direttamente online dal sito iCloud.com). A differenza dello Streaming Foto va a intaccare lo spazio su iCloud Drive, quindi per usarlo occorre necessariamente sottoscrivere uno dei piani a pagamento del servizio. Puoi saperne di più leggendo la mia guida su come archiviare le foto su iCloud.
  • Backup di iPhone/iPad – è possibile utilizzare lo spazio di archiviazione disponibile su iCloud Drive anche per creare dei backup completi del proprio iPhone/iPad, come quelli che si fanno in locale sul computer con iTunes. Te ne ho parlato approfonditamente nel mio tutorial su come effettuare backup iPhone.

iCloud com

Se vuoi sapere come usare iCloud su PC Windows, devi collegarti a questa pagina del sito Internet di Apple e cliccare sul pulsante Download per scaricare il client di iCloud sul tuo computer. A download completato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (iCloudSetup.exe) accetta le condizioni di utilizzo del servizio mettendo il segno di spunta accanto alla voce Accetto i termini dell’accordo di licenza.

Successivamente clicca su Installa e Fine per completare il setup e accetta di riavviare il computer. Al nuovo accesso a Windows, apri il pannello di iCloud ed esegui il login usando i dati di accesso del tuo ID Apple.

Metti quindi il segno di spunta accanto agli elementi del PC che vuoi sincronizzare con il servizio cloud (Posta, contatti, calendari e attività, Preferiti, Streaming foto, ecc.) e clicca sul pulsante OK per salvare i cambiamenti.

I preferiti vengono sincronizzati con Internet Explorer o Chrome, le foto vengono salvate nella cartella che si può selezionare facendo click sul pulsante Opzioni mentre contatti e posta possono essere visualizzati direttamente online sul sito iCloud.com. I file archiviati su iCloud possono essere visualizzati (e modificati) direttamente dall’Esplora File selezionando l’icona iCloud Drive dalla barra laterale di sinistra.

iCloud

Se utilizzi un Mac, iCloud è già integrato nel sistema operativo. Per configurarlo, accedi alle Preferenze di sistema, clicca sull’icona di iCloud e metti il segno di spunta accanto agli elementi che vuoi sincronizzare con il servizio cloud (Contatti, Calendari, Preferiti, Foto, ecc.). I contatti vengono sincronizzati con la Rubrica indirizzi di OS X, le foto con iPhoto, i calendari con iCal, i preferiti con Safari, ecc..

Puoi visualizzare lo stato del tuo iCloud con i dettagli dei dati salvati in esso cliccando sul pulsante Gestisci ed acquistare ulteriore spazio online per il backup a pagamento cliccando sul pulsante Acquista più spazio. Per visualizzare i dati già archiviati su iCloud Drive, modificarli e salvarne di altri non devi far altro che aprire il Finder e selezionare l’icona del servizio dalla barra laterale di sinistra.