Come vettorializzare un’immagine con Photoshop

di

Con Photoshop si può fare davvero di tutto, dal semplice fotoritocco per correggere la luminosità o la prospettiva di una foto a vere e proprie opere d’arte digitali. Questo ormai lo sanno tutti. Quello che però non è noto ai più è che Photoshop può essere uno strumento validissimo per preparare le immagini da convertire in grafica vettoriale.

La grafica vettoriale è quel tipo particolare di grafica che permette di ingrandire le immagini all’infinito senza perdite qualitative, ma per ottenere questo risultato occorre che le foto di partenza siano basilari e poco confusionarie. Photoshop può quindi tornare utile in questo lavoro, convertendo foto normali in immagini basilari facilmente convertibili in immagini vettoriali. Vuoi provarci anche tu? Allora vediamo subito come vettorializzare un’immagine con Photoshop.

Se vuoi imparare come vettorializzare un’immagine con Photoshop, la prima cosa che devi fare è avviare Photoshop tramite la sua icona presente sul desktop o nel menu Start di Windows ed importare in esso la foto che intendi convertire in immagine vettoriale selezionando la voce Apri dal menu File.

A questo punto, devi cancellare lo sfondo della foto selezionando lo strumento lazo magnetico dalla barra degli strumenti posta sul lato sinistro dello schermo (devi fare click destro sullo strumento lazo per farlo comparire) e creando una selezione quanti più accurata possibile del soggetto della foto.

Una volta contornato il soggetto della foto, clicca sul pulsante Migliora bordo collocato in alto a destra e regola le barre Raggio, Arrotonda, Sfuma, ecc. per perfezionare quanto più possibile la selezione e fare in modo che non ci siano “pezzi mancanti” dal soggetto o porzioni di sfondo in essa.

Compiuta anche quest’operazione, non ti resta che selezionare e cancellare lo sfondo della foto. Per farlo, clicca con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della selezione che hai creato, seleziona la voce Seleziona inverso dal menu che compare e premi il tasto Canc della tastiera del tuo PC. Se ti viene chiesto con che cosa desideri riempire la porzione di immagine cancellata, seleziona Bianco dal menu a tendina Usa e clicca sul pulsante OK per completare l’operazione.

A questo punto, dovresti aver ottenuto una foto con solo il soggetto in primo piano (senza sfondo). Per trasformarla in un’immagine più elementare facilmente convertibile in grafica vettoriale, seleziona la voce Posterizza dal menu Immagine > Regolazioni di Photoshop. Nella finestra che si apre, imposta a 4 il valore Livelli e clicca su OK per posterizzare l’immagine.

La procedura per vettorializzare un’immagine con Photoshop è finita. Ora non devi far altro che salvare l’immagine appena creata in formato GIF (vai nel menu File > Salva con nome e imposta CompuServe GIF dal menu a tendina Formato) e passare al programma con il quale effettuerai la conversione vera e propria della foto in grafica vettoriale.

Per trasformare la tua immagine GIF in un’immagine in formato vettoriale, puoi servirti di due programmi: Flash oppure Adobe Illustrator. Nel primo caso, devi importare in Flash la GIF da vettorializzare ed usare lo strumento Tracebitmap. In seguito, devi richiamare la funzione Ricalca bitmap dal menu Elabora ed impostare la Soglia colori a 100 e l’Area minima a 10.

Se invece hai deciso di usare Illustrator (soluzione che ti suggerisco, in quanto più semplice), non devi far altro che importare l’immagine GIF da vettorializzare nel programma e selezionare la voce Opzioni di ricalco dal menu Oggetto > Ricalco dinamico. Nella finestra che si apre, imposta Colore o Bianco e Nero dal menu a tendina Metodo a seconda se vuoi ottenere un’immagine vettoriale colorata o monocromatica e clicca sul pulsante Ricarica per salvare i cambiamenti.

Puoi trovare maggiori dettagli su come vettorializzare un’immagine con Illustrator seguendo la guida sull’argomento che ho pubblicato qualche tempo fa. Lì trovi illustrati tutti i passaggi da fare anche senza usare preventivamente Photoshop (operazione che comunque ti consiglio se vuoi ottenere un risultato più preciso).